About

Perché Hiking the Apps?

Per Urban Dictonary, il termine Hiking the Apps, sta per “tradire il partner” e deriva dalla scomparsa (e ricomparsa) del governatore della Carolina, Mark Sanford. Tutti pensavano che stesse scalando le Appalachia Mountains, mentre in realtà era in Argentina per una relazione extraconiugale.

Questa storia ha reso il termine stesso proverbiale e indicativo dell’atto di tradire…

guy 1: “Where’s Dave? I thought he he was going to play golf with us today.”
guy 2: “He told his wife he had to work the weekend, but I think he’s hikin’ the appalachian trail. He was flirting all week with that new chick in accounting”

Per saperne di più sulla vicenda di Mark Sanford, leggi qui

Perché demotivational?

Abbiamo iniziato per caso a chiamarli così, prendendo in prestito il termine dal mondo di internet e ci siamo resi subito conto che calzava a pennello. Le storie d’amore sono sempre complicate, capaci di dare tante gioie, tanti dolori e richiedono sempre tanto impegno.

Ecco perché una storia di tradimento particolarmente atroce diventa “demotivante”. Quelle qui selezionate infatti sono solo quelle che per un particolare o per un altro risultano fastidiose, perché denotano una premeditazione, una spudoratezza o uno svolgimento decisamente spiccati. E sono tutte storie vere.

Quindi tutte le relazioni di coppia sono marce? Sporcate da questo cancro? Non è così che la pensiamo: sono tante le coppie felici che non hanno mai affrontato queste crisi, ma Il tradimento e la gelosia restano idee costanti che non abbandonano la coppia neanche dopo cinquant’anni insieme.

Quindi se vuoi sapere cosa è successo a tante persone come te, non esitare: apri uno di questi link, se invece vuoi ancora credere alla favoletta dell’anima gemella vai sul sito di Federico Moccia.

Qui si parla di passione, quella vera.

Questo sito è stato creato grazie alla preziosa collaborazione di

Matteo Merighi

Alessia Russo

Giulia Mottini

Olga Marchesi

Stefania Panetta

Componenti del mio gruppo di lavoro alla VI edizione del Master in Social Media Marketing e Web Communication della Università Iulm di Milano. Più che compagni di corso, ormai dei grandi amici.